Giovani manager reti clandestine forniscono le infrastrutture per il governo

Antena Wi-Fi casera en Cuba

Casa Antenna Wi-Fi in Cuba

Le nuove misure e disgelo delle relazioni tra i governi di Cuba e degli Stati Uniti hanno piantato la speranza tra i giovani cubani. Alcuni sostengono che nel breve periodo i cubani potevano massicciamente accedere alla Rete, altri scettici sono visualizzate su questo argomento. Alcuni amministratori di rete quartiere dire che se il governo cubano ha permesso, Accesso a Internet sarebbe enorme nel breve termine potrebbe essere utilizzato per le reti clandestine di infrastrutture già esistenti in tutta l'isola.

Alla domanda su alcuni giovani cubani che empiricamente fungono da amministratori di tali reti sono emersi numerosi pareri e proposte.

Eduardo Rodríguez , un amministratore di rete a L'Avana ha detto quanto segue: "In tutta la città ci sono molte reti clandestine, il governo non ha mai preso alcuna iniziativa per cercare di legalizzare o per promuovere la crescita, il contrario, passi sempre hanno avuto che vanno contro la loro massa. Il numero di persone collegate tra loro, sia via cavo o wireless è piuttosto alta. Queste reti possono essere legalizzati e potrebbe salvare il paese centinaia di migliaia di dollari in infrastrutture, che è già fatto per noi. Il governo avrebbe solo di legalizzare le reti di vicinato e permettere l'ingresso di apparecchiature satellitari doganale o servizio di approvazione in fibra ottica provider internet arriva nostre reti. Così l'accesso di massa alla rete delle reti è raggiunto un preavviso molto breve, a buon mercato e di massa, il governo avrebbe semplicemente utilizzare nostre reti ".

CUBA-RED_SECRETA_SNET1

Rafael Antonio Moreno Spilla, un ingegnere elettrico 22 anni, che ha contribuito a costruire la rete denominata SNET, abbreviazione StreetNet (Via Network). AP Photo.

Un altro giovane che gestisce anche una rete in provincia L'Avana e ha rifiutato di dare il suo nome, ha detto: "Non credo che questi cambiamenti e nuove relazioni diplomatiche influenza affatto con la politica che ha sempre avuto lo Stato cubano rispetto alle reti e la diversità delle informazioni che si muove in loro. Molto meno che consentono l'accesso a internet di massa, veloce e senza censure in cui i cubani potevano leggere news da tutto il mondo e trarre le nostre conclusioni. La storia ha dimostrato che lontano da esso, lo Stato cubano è stata caratterizzata da lenta questo fenomeno con misure come la confisca e multe per coloro che gestiscono reti barrio ".

Alain Garcia, terminale utente di una rete clandestina di L'Avana e costumi dei lavoratori 3 José Martí International Airport ha commentato: "Non credo che questi nuovi negoziati tra il governo degli Stati Uniti e Cuba ci porteranno ad un accesso internet veloce e massiccio. Sono certo che il governo cubano non permetterà mai che la sua propria convenienza. Prima ETECSA perdere miliardi di dollari solo per le chiamate internazionali, se i cubani potevano accedere ai servizi di teleconferenza massicciamente come Skype. Personalmente, Continuo a vedere sequestri qui presso la sede di squadre come Nanostations (Antenas Wi-fi) e tutto ciò che riguarda le connessioni di rete del computer. Le restrizioni sono così assurde che ci vuole una lettera del ministero delle telecomunicazioni per importare nel paese qualcosa di semplice come un microfono senza fili. Il governo ha sempre attaccato la tecnologia testa e non pensare nulla di più flessibile in questo aspetto. "

Gli intervistati concordano sul fatto che, se davvero l'interesse del governo cubano, L'accesso a Internet è realizzato in maniera massiccia nelle case dei cubani dalle nuove misure del governo degli Stati Uniti. Reti di quartiere hanno perseguito sia a buon mercato servono infrastrutture esistenti e per portare Internet in tutti gli angoli dell'isola. Gli amministratori di rete giovanile anche detto che non hanno alcuna autorità giuridica o istituto di andare a raccogliere le loro preoccupazioni o suggerimenti per paura di rappresaglie. Tuttavia, nonostante l'ottimismo di alcuni, ma le reti di quartiere continuano come al solito, proscritto e seconda cavi sotterranei nascosti e le antenne Wi-Fi nascoste ovunque.

Originariamente pubblicato in Cubanet

Un pensiero su "Giovani manager reti clandestine forniscono le infrastrutture per il governo

  1. Matute il Trapalero su

    Questi ragazzi saranno il preludio alla lotta armata cubana. Nel nostro paese, dobbiamo prendere con la forza. No ci consegnerà, o americano (hanno fatto prima) molto meno i Castros. Entra nel 98 con i nostri mambises. Alzati in armi, scalare le colline più una volta. E questi amministratori di rete, Saranno i nostri CHAZQUIS. No deragliare le reti ragazzi….chiaro che serviranno. Gratis in diretta lungo Cuba!!!….molti suoni come un matto, ma quello “che deve leggere questo”, è questa paura cacare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *